Sposa del Vento

       
   

 

 

 

 

 

 

 

   

 

Limato, luminoso,

Cielo,

schiude un sorriso azzurro,

denso e pieno;

limpido sole accoglie,

il mio andare,

le gambe muovono in danza,

che giudizio non consente,

vera, come la pioggia,

salda, come la roccia.

E chiedo a me,

come ogni passo possa,

seguire l’altro,

senza sapere,

senza indagare,

senza premeditar disegni,

ma l’armonia non cessa

e tutto avviene: incanto.

Elevandomi, mi tendo,

mi osservo e mi copro,

ma non cado, saltando,

e non vedo, volando.

Sola, con l’unica vita,

a volte senza tempo,

da tempo immemore vado,

levo le braccia al cielo,

e saldamente il vento,

sposo.

 

       
               
               
               
               
               
               
               
               
               
                     
Picture