Il Giorno Dopo

       
   

 

 

 

 

 

 

 

   

 

C’erano alberi, uomini, scarpe,

eran bagnati, appassiti, provati,

pesavan quei corpi su terra distesi,

erano stanchi di quella guerra…

Discesi nel mondo per parlare d’amore,

avevano visto ogni tipo di orrore.

Sapore di lacrime confuso col sangue,

miscela di pioggia, di terra e dolore,

forse, si muore, forse, si muore.

 

Or sono distesi sulla morbida terra,

terra tranquilla, non c’è mai guerra,

sono distesi su un suolo di pace,

il sole riscalda il loro cuore felice,

non sono mai morti, perché sono veri,

non sono mai morti, ché vivon da ieri!

 

C’erano alberi, uomini, scarpe,

erano soli, or sono milioni,

erano pietre, or sono diamanti,

non esiste comando, non c’è direzione,

l’anima è sempre e da sempre un airone.

 

 

 

 

 

 

       
               
               
               
               
               
               
               
               
               
                     
Picture