Come

       
   

 

 

 

 

 

 

 

   

 

Come una stella brilla nella notte,

la mamma bacia e ninna il suo piccino;

come l’arcobaleno fitto di colori,

le lacrime che rigano il mio viso;

danzano, bionde spighe di frumento,

come sparvieri volan sulle vette,

lasciandosi  portare da ogni vento,

ho mal di piedi per le scarpe strette!

 

L’aratro traccia il solco per il pane,

come le mani sul corpo dell’amore,

come l’amante sul cuore dell’amato,

e l’usignolo, come il mare canta,

gorgheggia per la gioia del creato,

mentre la terra scalda le radici,

d’alberi, fiori e piedi di bambini,

che corrono sui prati più assolati,

é come il fuoco denso del vulcano,

il cuore del ghiacciaio più gelato,

e come sempre, oggi…

è come sempre.

 

       
               
               
               
               
               
               
               
               
               
                     
Picture